febbraio 29

SMART WORKING IN DISCUSSIONE IN PARLAMENTO

Per le prestazioni svolte in parte da “remoto”, con l’ausilio di smartphone o computer, il lavoratore ha diritto di ricevere un trattamento economico e normativo non inferiore a quello dei suoi colleghi che svolgono la stessa mansione all’interno dell’azienda, e potrà beneficiare della detassazione del premio di produttività. Il lavoro agile è disciplinato nella seconda.

febbraio 9

NASCE LO SMART WORKING

Il Collegato Lavoro alla Legge di Stabilità 2016 (Legge 208/2015) contiene anche un capitolo riservato al lavoro agile che viene definito una “modalità flessibile di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato allo scopo di incrementarne la produttività e agevolare la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro”. Il disegno di legge licenziato dal Consiglio.